Marta Sui Tubi

Marta Sui Tubi nascono come duo, formato da Giovanni Gulino e Carmelo Pipitone. Originari di Marsala si trasferiscono per qualche anno a Bologna. Nel giro di pochi mesi passano dai primi concerti nei pub alle registrazioni del loro album d'esordio che esce a fine 2003. Nello stesso anno si aggiunge alla batteria Ivan Paolini. A coronamento di un esordio folgorante al MEI 2004, i Marta vengono premiati come miglior gruppo indipendente italiano. Dopo oltre 100 date live, si fermano e, nel 2005 nasce il secondo album “C’è gente che deve dormire” con la partecipazione di diversi ospiti, tra cui Bobby Solo, Moltheni, Paolo Benvegnù, Enrico Gabrielli. A inizio 2008 i Marta sui Tubi aprono la loro etichetta “Tamburi Usati” e pubblicano “Nudi e Crudi”: un DVD+CD che contiene le registrazioni di diversi concerti. Il terzo disco, “Sushi & Coca”, esce ad ottobre 2008 ed è il risultato del lavoro con Taketo Gohara: con l'inserimento nell'organico di Paolo Pischedda al piano e organo hammond e Mattia Boschi al violoncello, i Marta sui Tubi hanno realizzato il loro disco più ambizioso e sperimentale. Nella primavera 2010 entrano in studio con Tommaso Colliva (Muse, Calibro 35, Afterhours) per realizzare “Carne con gli Occhi”, il CD che esce nel 2011. Il 22 gennaio 2012 Lucio Dalla partecipa a uno speciale evento dei MST al Teatro del Navile di Bologna. In quell’occasione Lucio esegue con i Marta splendide versioni dei classici “Disperato Erotico Stomp” e “L’anno che verrà”. Dalla si congeda da quel concerto definendo i Marta sui Tubi “la migliore live band italiana”. A settembre 2012 I Marta sui Tubi partecipano al Festival MITO, realizzando a Torino un concerto speciale con una parte dedicata a Lucio Dalla. Sempre nel 2012 partecipano alla 63° edizione del Festival di Sanremo duettando con Antonella Ruggiero nella serata dedicata ai brani storici. Il 14 febbraio 2013 è uscito "Cinque, la luna e le spine", il loro quinto album.